zebra logo

IL BLOG VISIBLE VALUE

Stampanti non al top della categoria: meglio lasciarle perdere? Come se la cavano le vostre stampanti industriali?

Pubblicato da Richard Hughes-Rowlands

9-mar-2017 7.05.00

32219-EN-BL-Best-in-class-or-best-forgotten-P1_it_it[1].jpg

Una delle conseguenze dell'IoT in campo industriale è che obbliga le aziende a esaminare le proprie risorse tecniche e a valutarne onestamente il valore a lungo termine. Se la prospettiva non è particolarmente allettante, è anche vero che per poter progredire è necessario sapere da dove si parte.
Molto è cambiato nel campo della stampa industriale, e se scegliete le stampanti solo per le loro specifiche tecniche rischiate di ritrovarvi con dei dispositivi che consumano risorse preziose e incidono sulla produttività aziendale.

Ecco tre aspetti, legati più ai dispositivi in sé che alla loro gestione, che possono agevolare la valutazione del loro valore effettivo per l'azienda e della redditività che assicurano a fronte dell'investimento fatto.

Con le vostre attuali stampanti l'integrazione con l'infrastruttura è più difficile del previsto?
Tutti i dispositivi dell'azienda devono poter dialogare con i sistemi di rete
e viceversa. Le stampanti non devono sottrarre tempo prezioso ai tecnici IT, costringendovi ad adattarvi alle loro esigenze anziché adattarsi loro alle vostre. Quando collegarle direttamente al software ERP richiede un cospicuo investimento in soluzioni di ripiego, è lecito domandarsi quali sono i vantaggi.
In alcuni casi, l'installazione di nuovi dispositivi rende necessario mantenere la retrocompatibilità con le applicazioni legacy e il tentativo di creare soluzioni di integrazione può generare costi imprevisti. In parole povere, se integrare le stampanti è complicato, è ora di pensare a sostituirle.

Le stampanti vi complicano la vita, anziché semplificarla


Le stampanti svolgono un lavoro prezioso, ma devono essere degli strumenti utili e non degli ostacoli. Alcune stampanti, invece, hanno interfacce complesse che rallentano l'adozione e rendono difficile aumentare la produttività. Lo stesso vale per la gestione di un parco stampanti con assistenza tecnica limitata. Le funzionalità delle vostre stampanti devono velocizzare i flussi di lavoro, non rallentarli. L'accoppiamento dei dispositivi deve avvenire all'istante, le stampanti devono connettersi agevolmente e la configurazione deve basarsi sui profili globali delle stampanti anziché su singole impostazioni.

Le stampanti economiche sono un falso risparmio
Spesso le stampanti devono funzionare in ambienti operativi molto difficili, e a volte proprio non sono all'altezza. Inoltre, anche all'operatore più attento può capitare di lasciar cadere un dispositivo palmare. Con stampanti più economiche e garanzie che lasciano il tempo che trovano, vi ritroverete a pagare riparazioni e interruzioni dell'attività e a sobbarcarvi un costo totale di esercizio più alto del previsto. Le stampanti mission-critical portatili, desktop e industriali devono essere intelligenti, robuste e dotate di funzioni sufficienti per affrontare tutte le difficoltà che si presentano nel vostro ambiente di produzione.

Il business e la tecnologia su cui si basa cambiano velocemente. Quando sono integrate nella rete aziendale globale, le moderne stampanti industriali, portatili e desktop non garantiscono solo velocità di stampa e alimentazione dei supporti, ma molto altro: possono infatti favorire miglioramenti significativi in termini di efficienza, produttività e redditività. Per ottenerli, tuttavia, occorre che l'hardware e il software funzionino in sinergia per offrirvi tutta la visibilità di cui avete bisogno. È qui che Zebra può venire in vostro aiuto. Per saperne di più su quello che possiamo fare per aiutarvi a sfruttare al meglio la moderna tecnologia di stampa, scaricate qui il white paper.

Topics: Software, Internet of Things, Ambiente Link OS, IoT