zebra logo

IL BLOG VISIBLE VALUE

Cinque potenziali carenze nella gestione dei dispositivi di stampa e altrettante occasioni perse per migliorare l'efficienza aziendale

Pubblicato da Richard Hughes-Rowlands

17-mar-2017 7.05.00

32219-EN-BL-Five-ways-you-could-be-falling-P1_it_it[1].jpg

Le stampanti portatili, desktop e industriali svolgono un ruolo di primo piano negli ambienti di lavoro, ma se non sono monitorate e gestite in modo adeguato possono incidere negativamente sull'operatività, con interruzioni dell'attività e lavoro inutile. Ecco i cinque aspetti chiave in cui un momento di distrazione può compromettere le prestazioni del parco stampanti e causare irritazione fra i dipendenti.
Problemi di provisioning


Spesso le stampanti sono dispositivi specializzati che richiedono una regolazione precisa per funzionare al meglio. Per ogni dispositivo si deve provvedere alla configurazione di rete e delle prestazioni, dei protocolli di sicurezza e del monitoraggio dello stato. Essere in grado anche solo di calibrare il sensore delle etichette per segnalare alla stampante dove inizia e dove finisce il supporto potrebbe ridurre il numero delle chiamate agli help desk. Persino impostare la luminosità di stampa corretta può avere ripercussioni a catena sulla supply chain di un'azienda, in quanto l'illeggibilità delle etichette può aumentare il numero dei resi, ridurre la produttività e far lievitare le spese.

Tempi sbagliati nella gestione automatica dei dispositivi


Per chi dispone di risorse IT limitate, l'idea di rendere automatica la gestione dei dispositivi è allettante, ma farlo con delle stampanti termiche si può rivelare problematico. Attivare automaticamente un aggiornamento in pieno orario di punta di un magazzino, per esempio, può avere conseguenze disastrose. E anche se i tecnici IT indovinano l'orario giusto, le cose possono comunque andare storte. La stampante potrebbe essere spenta da un dipendente o andare in modalità di sospensione, vanificando le buone intenzioni degli amministratori.

Stampanti considerate come unità a parte rispetto all'infrastruttura IT


Quando si aggiornano i server, le reti e i sistemi di archiviazione o si implementano nuove applicazioni, può essere necessario aggiornare la configurazione delle stampanti. Non considerarle parte dell'infrastruttura IT espone l'azienda ai rischi e alle spese derivanti dalla non omogeneità degli aggiornamenti, dalla mancata applicazione delle patch e dalla vulnerabilità alle violazioni della sicurezza.

Assenza di monitoraggio dei dispositivi


A seconda delle dimensioni dell'azienda, il parco stampanti potrebbe essere costituito da migliaia di unità di tipo diverso e, se non si scelgono stampanti con funzionalità adeguate, la gestione dei problemi e la manutenzione necessaria possono diventare un incubo. Per non parlare degli inconvenienti causati da utenti animati dalle migliori intenzioni che modificano le impostazioni di una stampante senza informare nessuno. Se non si rimedia in fretta, anche le applicazioni di stampa difettose possono costare caro all'azienda. Il compito di installare manualmente una patch ricade sui tecnici IT, e può diventare un'impresa titanica di fronte alle migliaia di unità che costituiscono il parco dispositivi tipico di una multinazionale. Queste sono solo alcune delle difficoltà che le soluzioni di stampa Zebra vi aiutano a superare.

Rischi per la sicurezza


Negli ambienti di lavoro, le stampanti presentano gli stessi rischi per la sicurezza di qualunque altro dispositivo di rete. Se non adeguatamente gestite, possono diventare un varco d'ingresso diretto per accedere alla rete e ai dati riservati di un'azienda. L'accesso non autorizzato spesso è troppo semplice, perché in molti casi le aziende non si preoccupano di cambiare le password predefinite delle stampanti o di mantenerne aggiornato il sistema operativo per proteggersi da minacce in continua evoluzione.

La risposta? La visibilità


Monitoraggio, gestione e manutenzione del parco stampanti in definitiva dipendono da una cosa sola: la visibilità. Essa permette infatti di controllare la configurazione, la sicurezza e la scalabilità dei dispositivi. Proprio per questo è nato un nuovo genere di stampante, dotata di una piattaforma software intelligente che facilita l'integrazione, la connettività e la gestione dei dispositivi.

Per saperne di più sulla gestione del parco stampanti secondo le best practice, fate clic qui.

Topics: Software, Internet of Things, Ambiente Link OS, IoT